Ozonoterapia

Sei nella pagina:  

Ozonoterapia

Scopri quello che Dr Urtis Clinic ha riservato per te

Scopri di più >

Richiedi informazioni

Per info e prenotazioni compila il form qui sotto o chiamaci allo 0263793705.


 

 

 

 

 

 
Accetto l'Informativa sulla Privacy
 

DESCRIZIONE TRATTAMENTO

L’ozonoterapia è una pratica medica che sfrutta le potenzialità dell’ozono, un gas presente in natura e derivato dall’ossigeno, ma molto più potente e attivo di quest’ultimo.
Questa metodica, che rientra nell’ambito delle medicine complementari, nasce e si diffonde in Germania nella seconda metà del secolo scorso grazie soprattutto al contributo di Joachim Hansler. Egli mise a punto il primo generatore di ozono valido per uso medicale e che ne permise la diffusione anche in altri paesi europei.
Conseguentemente è stato il Dott. H. Wolff che, sempre in Germania, per primo brevettò il metodo della grande autoemoterapia (GAET) con cui una miscela di ossigeno – ozono entrava a contatto con il sangue raccolto in bottiglie di vetro monouso e che attualmente, nelle sue evoluzioni, costituisce una delle applicazioni più interessanti di questa disciplina per i benefici che apporta allo stato di salute.
Le modalità di somministrazione dell’ossigeno – ozonoterapia sono:

  1. intravenosa tramite la Grande Autoemoterapia (GAET)
  2. intramuscolare con Piccola Autoemoterapia (PAET)
  3. intramuscolare paravertebrale
  4. insufflazione rettale
  5. sottocutanea
  6. intrarticolare
  7. altre vie (vaginale, uretrale, tubanica)

INDICAZIONI

Effetti sull’organismo
Azione sul sistema nervoso: miglioramento delle condizioni di stress psicofisico e stanchezza cronica tramite gli effetti sul microcircolo cerebrale, sulla conduzione neuromuscolare attraverso la diminuzione della cronassia (tempo di reazione di un muscolo), elevazione generale del tono dell’umore utile specialmente nelle sindromi depressive, miglioramento della qualità del sonno.
Azioni sul sangue
Incremento della cessione di ossigeno da parte dell’emoglobina ai tessuti periferici (nervoso, muscolare, cutaneo, ecc…), innalzamento delle difese immunitarie, accorciamento dei tempi di sanguinamento (emostasi), tamponamento dell’acidità (regolarizzazione dell’equilibrio acido-base).
Azione sullo stress ossidativo (antiaging)
Determina un innalzamento (up-regulation) della produzione di enzimi (superossido dismutasi, catalasi, glutatione perossidasi) che neutralizzano i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento dell’organismo e dell’interferenza sulle sue funzioni metaboliche.
Azione sul sistema cardiovascolare
Coadiuvante nel regolarizzare il ritmo cardiaco e la pressione arteriosa.
Azione sulle ghiandole endocrine
Contributo al miglioramento della funzionalità delle diverse ghiandole che secernono gli ormoni.
Azione sul metabolismo
Regolarizzazione delle sue funzioni in generale con miglioramento indiretto del consumo energetico di base (metabolismo basale).
Azione sulla cellulite (per via sottocutanea)
Promuove il miglioramento della microcircolazione capillare tramite la produzione locale di monossido d’azoto (agente vasodilatatore), riduce la ritenzione idrica (azione idrofoba dell’ozono), scinde gli acidi grassi a catena lunga rendendoli idrosolubili e più facilmente utilizzabili a fini energetici.
Azione sulle patologie ortopediche (per via intramuscolare, intrarticolare, peritendinea e sottocutanea)
Sia nelle affezioni infiammatorie acute, sia in quelle croniche dell’apparato osteo-artro-muscolare e nelle ernie discali. Ottimo decontratturante muscolare con risultati pressoché immediati.
Azione su patologie intestinali (insufflazione retto-colica)
Disbiosi intestinali (alterazioni della flora batterica saprofita) che conducono a gonfiore e tensione addominale, diverticoli e diverticolosi del colon, Morbo di Crohn, rettocolite ulcerosa, proctiti.
Azione su patologie batteriche, virali e micotiche (GAET e PAET)
Sfrutta l’azione battericida, funghicida e virustatica (blocco della replicazione virale). Infezioni da herpes zoster e simplex, epatite virale in fase acuta, raffreddore comune, micosi, acne.

CONTROINDICAZIONI

Le controindicazioni all’effettuazione della GAET (Grande Autoemoterapia Ozonizzata) sono:
– turbe piastriniche e problemi della coagulazione del sangue
– assunzione farmaci anticoagulanti
– ipertiroidismo
– favismo (carenza di glucosio-6-fosfato-deidrogenasi)
– gravidanza
– ipertensione arteriosa severa non controllata farmacologicamente
– aritmie cardiache
– epilessia

INSTAGRAM

FACEBOOK

Unable to display Facebook posts.
Show error

Error: Error validating application. Application has been deleted.
Type: OAuthException
Code: 190
Please refer to our Error Message Reference.