Info utili

COS’È LA DAY SURGERY?

Comunemente detta Day Hospital, la Day Surgery è uno speciale ricovero della durata massima di 24 ore. È una prestazione dedicata agli interventi di chirurgia che avvengono utilizzando le tre forme di anestesia: locale, regionale o totale.

PORTARSI O NO I FARMACI PERSONALI?

È sicuramente fondamentale informare il medico sulle eventuali terapie in corso, sui farmaci che si stanno utilizzando in quel momento e sul relativo dosaggio. È però consentito esclusivamente l’uso di quelli rilasciati dalla farmacia dell’ospedale, ovviamente su prescrizione medica. Nel caso si fosse in possesso di farmaci personali, questi devono essere consegnati al caposala al momento dell’arrivo in reparto e verranno restituiti al momento della dimissione.

COME SI SVOLGE LA GIORNATA?

Il primo step consiste nella visita, dopo la quale il Chirurgo estetico o lo Specialista in Medicina estetica proporrà l’intervento di Day Surgery. A quel punto si fisserà il colloquio con l’anestesista e, successivamente, il paziente sarà contattato e informato circa la prassi da seguire, nonché la data del pre-ricovero.

E DOPO IL RIENTRO A CASA?

Il medico di Dr Urtis Clinic® è sempre al servizio del paziente, al quale consiglia l’eventuale terapia da continuare a casa e le precauzioni da adottare per un sereno post-intervento. Inoltre, il Consulente estetico e lo staff medico saranno a sua totale disposizione nelle 24 ore successive alla dimissione.

QUALI SONO GLI INTERVENTI PIÚ RICHIESTI?

In Italia, gli interventi maggiormente richiesti sono: la Mastoplastica additiva, nome scientifico della plastica al seno, la Liposuzione e la Rinoplastica. In questo periodo è in aumento anche una tipologia relativamente nuova di chirurgia, quella che riguarda la sfera genitale femminile. Per quanto riguarda la sfera maschile, i giovani ricorrono al bisturi essenzialmente per la rinoplastica (plastica al naso), mentre l’intervento più gettonato tra gli uomini in età avanzata è la blefaroplastica (occhiaie e palpebre). Infine, sono sempre di più gli uomini che fanno ricorso alla Medicina estetica: botox e fillers in primis.

QUALI PRESCRIZIONI ANTECEDENTI L’INTERVENTO CHIRURGICO?

Sono prescritti tutti gli esami del sangue, l’elettrocardiogramma e la radiografia del torace. La fase pre-mestruale o le mestruazioni in atto controindicano l’operazione. La sera prima far eseguire un clistere. Sospendere l’assunzione di farmaci contenenti acido acetilsalicilico due settimane prima dell’intervento; la terapia antibiotica ha inizio la sera prima e continuerà per altri sei giorni. Prendersi cura del proprio corpo significa principalmente acquisire le giuste e legittime informazioni. La società americana degli anestesisti, dopo molte ricerche, ha dimostrato che i pazienti maggiormente informati guariscono più repentinamente e registrano un miglior decorso ospedaliero rispetto a quelli che sono disinformati.

QUALI ESAMI FARE PRIMA DELL’INTERVENTO CHIRURGICO?

Prima di sottoporsi a un intervento di Chirurgia plastica, qualunque sia il tipo di anestesia scelto, è necessario effettuare gli esami di seguito indicati:
• Radiografia del torace (se fumatori, anziani o con particolari patologie)
• Elettrocardiogramma (E.C.G.)
• Gruppo sanguigno
• Glicemia
• Azotemia
• Emocromo e piastrine
• P.T. e P.T.T.
• Sodio e potassio
• Pool enzimi epatici
• Protidogramma elettroforetico
• HIV (qualora richiesto espressamente dal chirurgo).

Gli esami appena elencati si possono eseguire in qualunque laboratorio di analisi, al mattino e a digiuno, nei giorni antecedenti il proprio intervento. Questo tipo di analisi sono obbligatorie sia da un punto di visto sia medico che legale.